Qui Salute Donna

Statuto

 

ARTICOLO 1
Costituzione e sede
E’ costituita l’Associazione di volontariato denominata Tribunale della Salute, sezione delle Marche della omonima Associazione con sede in Bologna. La sede della sezione è sita in Ancona, Via Conca c/o Ospedale “Umberto I” (Azienda Ospedaliero-Universitaria). Essa è retta dal presente statuto e dalle vigenti norme di legge in materia. L’Associazione potrà inoltre istituire sedi secondarie in località diverse con delibera dell’Assemblea dei soci su proposta del Consiglio Direttivo.
 
ARTICOLO 2
Carattere dell’Associazione, gratuità, collegamenti, durata, scopi e attività
L’Associazione è fondata sul principio di partecipazione ed è apartitica; non persegue alcuna finalità di lucro; è aperta a chiunque sia interessato ad un impegno a titolo volontario e gratuito nel campo della tutela della salute e dei diritti dei cittadini, nel rapporto con le istituzioni pubbliche e private a ciò preposte; può aderire e/o federarsi con Associazioni o Enti che perseguano scopi analoghi.
La durata della Associazione è illimitata. L’Assemblea ha facoltà di porre termine ad essa nella forma stabilita nello Statuto (art. 6).
Scopi e attività della Associazione sono:
-       Studiare i bisogni della collettività in relazione alle condizioni dell’ambiente e ai servizi sanitari;
-       Sviluppare nei confronti delle istituzioni azione di stimolo e collaborazione per la soluzione di problemi di interesse collettivo;
-       Assistere il cittadino presso l’autorità competente per il rispetto delle sue fondate richieste in ordine al servizio sanitario, in particolare a tutela della dignità della persona e del suo diritto alla salute; i diritti vengono riconosciuti specialmente sulla base della Carta per i diritti del malato di Bologna e sulla base dei documenti sui malati cronici non autosufficienti diffusi dal Coordinamento Italiano del Volontariato (CIV) a livello nazionale;
-       Provvedere alla raccolta e alla trasmissione di denunce, testimonianze, osservazioni scritte e verbali, effettuare indagini e sopralluoghi per verificare il regolare funzionamento dei servizi sanitari nell’ambito della normativa vigente e la corrispondenza a criteri di qualità secondo standard di riferimento nazionale e internazionale;
-       Promuovere l’educazione alla salute e la corretta informazione circa i diritti del cittadino e in particolare del malato, anche mediante corsi formativi;
-       Sollecitare forme di volontariato e di solidarietà operante e di coordinamento fra le Associazioni che si occupano di temi analoghi e/o di patologie specifiche:
-       Costituirsi parte civile nei processi che hanno per oggetto violazioni del diritto alla salute del cittadino.
 
ARTICOLO 3
Soci (diritti, ammissione, espulsione, doveri)
Possono essere soci dell’Associazione cittadini italiani o stranieri residenti in Italia,  senza alcuna distinzione di sesso, razza, idee e religione che condividono le finalità e i principi statutari dell’Associazione. Per associarsi è necessario presentare domanda scritta al Comitato direttivo, con le indicazioni delle proprie generalità. Nel caso di soggetti minorenni la domanda deve essere corredata anche della firma di un genitore o di chi ne fa le veci. L’accettazione o la non accettazione è decisa dal Comitato direttivo che, nel secondo caso, deve darne motivazione. Il socio ha il dovere di rispettare il presente Statuto e di non svolgere attività che possano nuocere alla Associazione. L’ espulsione è deliberata dal Comitato direttivo, che deve darne motivazione. Il motivo della espulsione deve riguardare un comportamento in contrasto con gli scopi dello Statuto. Il socio espulso ha il diritto di ricorrere al Comitato direttivo presentando una memoria. L’eventuale conferma della espulsione non è appellabile. Il socio di maggiore età ha diritto di voto e può candidarsi alle cariche sociali previste. L’elenco dei soci dell’Associazione è tenuto costantemente aggiornato dal Presidente in un apposito registro, sempre disponibile per la consultazione da parte dei soci. Ogni socio può dimettersi in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta al Comitato direttivo. Il socio è tenuto al pagamento della quota sociale, che è stabilita di anno in anno dal Comitato direttivo. Ogni socio ha il diritto di elaborare proposte, fare segnalazioni, partecipare alle iniziative.
 
ARTICOLO 4
Organi dell’Associazione
Organi dell’associazione sono:
- l’Assemblea dei soci;
- il Comitato direttivo;
Tutte le cariche sociali sono conferite a titolo gratuito. L’elezione degli organi dell’Associazione non può in alcun modo
essere vincolata o limitata ed è informata a criteri di massima libertà di partecipazione all’elettorato attivo e passivo.
 
ARTICOLO 5
Assemblea
L’Associazione ha nell’Assemblea il suo organo sovrano. In questa sede vengono determinati gli orientamenti generali dell’Associazione e vengono prese le decisioni fondamentali di indirizzo cui debbono attenersi tutti gli organi sociali.
Hanno diritto di partecipare all’Assemblea sia ordinaria che straordinaria tutti gli aderenti all’Associazione in regola con il pagamento delle quote annuali. L’Assemblea viene convocata in via ordinaria almeno tre volte l’anno.
L’Assemblea può essere convocata tanto in sede ordinaria che in sede
straordinaria:
a) per decisione del Comitato direttivo;
b) su richiesta indirizzata al Coordinatore da almeno un terzo dei soci.
La convocazione dei soci per le assemblee ordinarie e straordinarie può avvenire via lettera o via mail oppure per affissione nella sede sociale. Compito del Comitato direttivo è di ottenere la capillare diffusione della convocazione.
L’avviso di convocazione dovrà essere inviato almeno sei giorni prima della data stabilita e dovrà specificare gli argomenti posti all’ordine del giorno.
 
ARTICOLO 6
Costituzione e deliberazioni dell’Assemblea
L’Assemblea in sede ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di almeno la metà più uno dei soci. In seconda convocazione essa è validamente costituita qualunque sia la presenza dei soci. L’Assemblea in sede straordinaria è validamente costituita sia in prima che in seconda convocazione con la presenza di almeno la metà più uno dei soci. E’ ammesso l’intervento per delega da conferirsi per iscritto esclusivamente ad altro socio. Ogni socio non può avere più di una delega. L’Assemblea è presieduta dal Presidente del Comitato direttivo o, in caso di sua assenza, da persona designata dall’Assemblea. 
L’Assemblea ordinaria delibera, sia in prima che in seconda convocazione con la maggioranza minima della meta più uno dei voti espressi. In caso di parità di voti l’Assemblea deve essere chiamata subito a votare una seconda volta.
L’Assemblea straordinaria delibera, sia in prima che in seconda convocazione, con la maggioranza di almeno i due terzi dei voti espressi. Per deliberare lo scioglimento dell’Associazione è necessario il voto favorevole di almeno i tre quarti degli aventi diritto. Le deliberazioni prese in conformità allo statuto obbligano tutti i soci anche se assenti, dissidenti o astenuti dal voto.
 
ARTICOLO 7
Comitato direttivo
L’Assemblea dei soci elegge il Comitato direttivo, che dirige e amministra l’Associazione e che attua le decisioni dell’Assemblea. I membri del Comitato direttivo sono tre. La durata della carica è di tre anni. In caso di decadenza o dimissioni di uno dei membri, subentra il primo dei non eletti. Il Comitato direttivo assicura la continuità del lavoro e delle attività decise dall’Assemblea, elabora proposte sulla base degli scopi statutari, supporta i soci nei compiti di volta in volta affidati. Le riunioni del Comitato hanno una cadenza di regola mensile e sono convocate con le stesse modalità di quelle previste per l’Assemblea. Chi ha svolto in passato il ruolo di Presidente può partecipare, senza diritto di voto, alle riunioni del Direttivo. Il Comitato direttivo ha comunque facoltà di aprire le riunioni ai Soci.
 
ARTICOLO 8
Presidente del Comitato direttivo
Il Comitato direttivo sceglie fra i componenti eletti il Presidente. Egli svolge la funzione di rappresentanza e di coordinamento. In collaborazione con i componenti del Comitato controlla gli aspetti amministrativi, secondo quanto previsto dalle norme applicabili alla presente Associazione.
 
ARTICOLO 9
Verbali
I verbali delle riunioni dell’Assemblea sono regolarmente redatti da un socio partecipante scelto dal Presidente ed inviati via mail; una copia sarà affissa nella sede sociale in luogo visibile. Analogamente i verbali del Comitato direttivo sono redatti da un componente scelto dal Presidente ed inviati via mail; una copia sarà affissa nella sede sociale in luogo visibile.
 
 ARTICOLO 10
Modifiche dello Statuto
Qualsiasi modifica dello Statuto deve essere approvata dall’Assemblea che rappresenti la maggioranza degli iscritti e col voto favorevole di 2/3 dei votanti.
 
 
ARTICOLO 11
Rinvio

Per tutto quanto non è previsto dal presente statuto si fa rinvio alle norme di legge ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico italiano.

Collaboratori

Ricerca Esperti

 

Blog Qui Salute Donna

 

QUADERNI DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLE MARCHE

 

Quaderni del Consiglio Regionale Marche

 

Manuale di supporto alla cura famigliare dell'anziano non autosufficiente

 

Scaricabile gratuitamente dal sito del Consiglio Regionale delle Marche.

Video della settimana

CORSO FORMAZIONE PER ASSISTENTI FAMILIARI A CASINE DI OSTRA - INIZIA IL 27 MAGGIO - MAX 30 PARTECIPANTI

 

Eventi

Nessuna notizia presente

Fonti

  • Società Italiana di Psichiatria
  • Istituto Superiore Sanità http://www.iss.it/
  • Agenzia DIRE Sanità
  • In Tempo on line http://www.intempo-online.com
  • Anvolt Onlus – Associazione Nazionale Volontari Lotta Contro i Tumori - Direzione Regionale Marche
  • Saturni Letizia
  • Opuscolo di donneinrete.net
  • Rivista Circulation
  • OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)
  • INRCA
vedi tutte >>

Per le tue Donazioni

BANCA PROSSIMA

via Montebello 57/59

60121– ANCONA
C/C n° 1000/18966
intestato all’associazione
“QUI SALUTE DONNA Onlus”
IBAN IT77 TO33 5901 6001 0000 0018 966

Scrivi alla redazione

Per maggiori informazioni scrivici su info@quisalutedonna.it

5 X 1000

5 x mille

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.021 secondi
Powered by Simplit CMS